Dintorni

lpa_cipresso_verticaleLa Pieve diventa il centro del mondo per chi vi soggiorna.
Domina la valle del torrente Vicano e tutt’intorno un panorama di vigneti, querceti, oliveti, cipressaie ed antichi casali in pietra.

Di fronte, la vista spazia verso il Castello di Nipozzano dei marchesi Frescobaldi, un tempo uno dei più potenti fortilizi del contado fiorentino, oggi quello della zona di Pelago che conserva le maggiori strutture medievali. Nipozzano, Ferrano e Ristonchi sono piccoli borghi a pochi km dalla Pieve. Meritano una visita Pagiano, con l’antico ponte in pietra dove sorgevano un tempo un mulino ed una tessitura, o Magnale, sede di un castello.

A passeggio dalla Pieve
Per la sua posizione, La Pieve può essere il punto di partenza di passeggiate a piedi, a cavallo, in mountain bike verso la splendida foresta di Vallombrosa. Le mappe e le guide nella libreria della Pieve sono a disposizione degli ospiti. I sentieri di Toscana (http://www.sentieri.toscana.it) sono una grande ispirazione.

Altomena e La Piaggia sono due nomi da imparare. Ecco perché. C’è una strada di campagna che collega la Pieve alla grande villa di Altomena, un tempo dimora gentilizia e oggi disabitata; la strada tocca una decina di casali abbandonati, ricchi di storia. La Piaggia, è un luogo un po’ in disparte nel punto più alto della tenuta, sopra il maneggio. Qui pascolano liberi i cavalli ed è facile imbattersi in animali selvatici.

Ci sono anche i dintorni del gusto.
Chi desidera acquistare prodotti tipici locali può chiedere a Monica: consiglierà di puntare sull’ottima carne e sui salumi di Spolveri, storica macelleria di Diacceto. Raccomanderà cooperative come VICAS e Il Forteto, cooperative di produttori locali, per salumi e per le saporite varietà di pecorino toscano o i caprini stagionati, oltre ad olio e vino della zona e birra artigianale. La bottega di Braciola è imbattibile per la sua sbriciolona, ovvero una finocchiona formato gigante, tagliata al coltello. Degno di menzione  – e ancora più di essere gustato – è il lonzino, immancabile il prosciutto salato (e pepato) toscano; terra di cinghiali, non mancano certo i prelibati salumi a base di carne di cinghiale. La Pieve si trova nella zone di produzione del Chianti Rufina. Ottimi sono i vini delle tenute del marchese Frescobaldi a Nipozzano e Pomino.

Oltre le prime colline intorno alla Pieve…
Stare alla Pieve è un modo per visitare Firenze con l’agio di tornare in campagna per la quiete, la cena nella sala col camino, o per un bagno rinfrescante in piscina al tramonto, in pace con tutti e con tutto. A Firenze si va anche in treno, da Pontassieve.

Andare per acquisti è un altro modo per passare il tempo. Gli amanti dello shopping firmato potranno visitare gli outlet nella zona: The Mall è il centro commerciale più famoso nelle vicinanze e ospita marchi come Armani, Gucci, Burbery, Valentino, Cavalli, Dior; Fashion Valley Trussardi, Versace, Missoni, Dsquared, Richmond; Fashion Groove con marchi come Timberland e Cruciani…

Per chi voglia muoversi in auto, la zona è ricca di piccoli tesori nascosti di carattere artistico e storico, oltre che naturalistico. Il sito di riferimento è www.montagnefiorentine.it